Piccoli webmaster crescono

Sarà  l’effetto “anonimato”, saranno le grandi potenzialità  del web, fatto sta che oggi si è moltiplicato il numero dei possessori di siti internet, dalle imprese ai liberi professionisti, agli hacker a semplici ragazzini. Ogni abbonamento di qualsiasi provider oggi offre, infatti, la possibilità  di creare all’interno del proprio server un sito web personalizzabile. La mania di mettersi in mostra con amici e/o colleghi ha fatto si che molti giovani utenti si siano cimentati nella creazione di una propria pagina, scrivendoci all’interno tutto quello che passa per la mente… Si arriva ad un certo punto però in cui si deve operare una scelta: o continuare a editare le proprie pagine solo per divertimento personale, oppure trasformare il tutto in un qualcosa di più serio. E molti giovani stanno prendendo quest’ultima strada. Le net-imprese (le aziende della new-economy) stanno proliferando come funghi, seguendo la crescita esponenziale di Internet. Sempre più giovani (anche quindicenni, come noi della MatSoftware), si stanno cimentando nella creazione di siti che offrono i migliori – e soprattutto gratuiti – servizi agli utenti. Avrebbero bisogno , però, di un maggior sostegno da parte di altri siti più grandi ed “esperti”, e dei mass-media; ma come nel mondo reale, bisogna sudare per riuscire ad ottenere quel numero di visitatori giornaliero sufficiente a soddisfare i propri sponsor. Incanaliamo, quindi, tutti quei giovani e giovanissimi utenti appassionati di informatica verso qualche cosa di costruttivo, come scritto sopra, distogliendo l’attenzione da quei tali chiamati hacker che sembrano non pensare ad altro che a rovinare il lavoro altrui. Non c’è che dire: piccoli webmaster crescono (e cresceranno ancora).

Leave a Reply

Next ArticleNatale ipertecnologico