Scaricare on-line gratis?

Certo tutti conoscete Napster, ovvero la società  produttrice del software in grado di scambiare gratis canzoni tra tutti gli utenti della stessa comunità , ma da ora non è più così o, almeno, non lo sarà .
La società  di Shawn Fanning ha, infatti, stretto un accordo con il capo della Bertelsmann, colosso editoriale tedesco, per costruire un software in grado di vendere la musica.
Non dimentichiamoci, infatti, che Napster è una vera e propria azienda che ha sempre difeso il suo prodotto, negando ad altri programmatori di utilizzare i propri codici o programmi compatibili. Non è un caso, quindi, che il 20enne capo del sito più amato dai giovani abbia siglato un intesa dal valore di circa 115 mld di lire; inoltre in questo modo si liberà , per così dire, da quelle ingiunzioni giudiziare che lo vedono come responsabile di danni a colossi discografici.
Ma davvero non potremo più scaricare musica gratis? Niente affatto: oggi sono presenti programmi come Gnutella,Freenet,Scour Exchange che permettono addirittura lo scambio anche di filmati, utilizzando un sistema impossibile da sconfiggere. Come si possono, infatti, rintracciare milioni di computer nella rete utilizzanti lo stesso programma nello stesso momento? E’ la nascita dei sistemi peer to peer, ovvero di quei programmi che mettono in comunicazione computer con altri computer (letteralmente, da pari a pari) permettendo scambio di dati e di informazioni. La nuova rivoluzione di internet è già  incominciata.

Leave a Reply

6 commenti

  1. Interesujacy post, stronka ladna graficznie, jeszcze tu napewno zajrze
    pozdro lukkolini

  2. Stronka bardzo interesujaca dla mnie, dodalem do ulubionych, mysle ze bede tu zagladal czesciej

Next ArticleLa nuova cultura delle e-mail