Entrare in un PC connesso ad internet

Può essere molto utile avere accesso al proprio PC da un’altra macchina, ad esempio nel caso ci si sposti per lavoro o per studio e si ha la necessità  di visionare e controllare il proprio computer in remoto; tutto ciò è possibile utilizzando strumenti semplici e gratuiti (oltre alla connessione internet ovviamente 😉 ).
Questa guida è stata testata con un PC (Windows 2000) che funzionava da server e un portatile (Windows Xp) come client.

1. STRUMENTI NECESSARI (aggiornati al 24 luglio 2005)
Per poter comandare un computer remoto da un altro terminale si deve utilizzare un software che permetta di fare da “ponte” tra i due PC e quindi fare in modo che chi si vuole connettere possa accedere e gestire il PC che “riceve” la connessione. Il software che verrà  utilizzato in questa guida è RealVNC (gratuito e open-source):
VNC: 4.1.1 (708 kb – Windows)Pagina ufficiale download (multipiattaforma)
Inoltre è necessario un servizio che ci permetta di conoscere l’indirizzo IP del PC remoto. Ci sono tanti modi per ottenerlo (richiedendo spesso, però, il contatto con un altro utente ad ex. nei software di chat), ma in questa guida parlerò di uno strumento che ci permetterà  di ottenere automaticamente l’IP della macchina ad ogni avvio e connessione. Il suo nome è No-IP.com. E’ un sito web che mette a disposizione la possibilità  di poter raggiungere una qualasiasi macchina con un indirizzo unico semplicemente indicando il proprio IP ogni volta che questo cambia. Al posto di questo numero variabile (per ora considero IP dinamici,ovvero quelli che variano) è possibile raggiungere un PC qualsiasi con un indirizzo del tipo “http://nomechevuoi.no-ip.info/” (questo indirizzo infatti punterà  automaticamente a quello IP specificato).
Per poter usufruire di questo servizio è necessario ovviamente registrarsi. Andate alla pagina http://www.no-ip.com/newUser.php e riempite i campi (quelli in grassetto sono obbligatori). Fate attenzione a mettere una email corretta, accettate il contratto e cliccate su “Sign up now!” (vi ricordo che la registrazione ed il servizio sono gratuiti).
Un messaggio di conferma (“Account created”) vi avviserà  che all’indirizzo email specificato vi verrà  mandato un messaggio contenente un indirizzo web che servirà  per confermare l’iscrizione. Controllate quindi la vostra casella e notate la presenza del messaggio di “No-IP Registration” con oggetto “No-IP Activation”. Cliccate sul link indicato (uno del tipo “http://www.no-ip.com/activate?lid=d12a12etc…”).
A questo punto per controllare se la registrazione ha avuto effetto fate login con la vostra email e password specificati; scaricate ora questo programma:
No-IP DUC: 2.2.1 (668 kb – Windows)Pagina ufficiale download (multipiattaforma)

2. INSTALLAZIONE SOFTWARE E CONFIGURAZIONE SERVIZIO
Installate RealVNC su entrambi i computer (sia quello al quale volete connettervi, sia su quello dal quale volete effettuare la connessione) eseguendo il file scaricato vnc-4_1_1-x86_win32. Accettate il contratto e selezionate la “Full installation”. Deselezionate le caselle “Register and configure VNC Server for Service-Mode” e “Start the VNC Server in Service-Mode” e terminate l’installazione.

Installate ora No-IP DUC aprendo il file ducsetup.exe. Cliccate sempre su “Next” e poi su “Finish”. Si aprirà  il programma (che potete raggiungere comunque andando su Start > Programmi > No-IP > No-IP DUC); selezionate subito la casella “Do not display splash screen” per evitare che appaia quella finestra ad ogni avvio del programma. A questo punto vi verranno chiesti i dati di login (ovvero l’email e la password che avete usato per la registrazione). Apparirà  una nuova finestra; dovete ora aggiungere un nuovo host (come indicato dalla scritta “No hosts found on server, change to a different account, or click here to sign in to No-IP and create hosts.“), ovvero un nuovo “indirizzo” che verrà  utilizzato per riconoscere in maniera univoca la vostra macchina (come specificato prima, ad esempio “nomechevuoi.no-ip.info”). Per fare questo cliccate su “here” come indicato dalla scritta per aprire una nuova pagina web. Cliccate sul pulsante “ADD A HOST“. Scegliete ora il vostro hostname (in questa guida utilizzerò l’hostname campolese) e il tipo di suffisso (avete un’ampia scelta, potete lasciare anche il predefinito “no-ip.info“). Lasciate come Host type il predefinito “DNS Host (A)” e in basso cliccate su “Create host“. Se non ci sono problemi apparirà  un messaggio di conferma del tipo “The host campolese.no-ip.info resolving to xx.xx.xxx.xx has successfuly been added to our system. New additions will take up to 5 minutes to become live on our DNS servers.“.
Ora tornate alla finestra del programma No-IP DUC e nel messaggio “Once you have finished editing your hosts, click here to refresh the above list.” cliccate su here. Verrà  aggiornata la finestra con il nuovo host appena aggiunto. Affianco al nome c’è un’emoticon e una casella che dovete selezionare per permettere al programma di aggiornare sempre l’host. Cliccando sulla “x” piccola la finestra si nasconderà  nella barra di applicazioni sottoforma di un’icona a forma di IP con un divieto sopra.

Adesso configuriamo RealVNC. Sempre nel computer da predisporre per la ricezione delle connessioni (server) andate in Start > Programmi > RealVNC > VNC Server (User-Mode) > Run VNC Server per eseguire il modulo di VNC che si andrà  a posizionare nella barra delle applicazioni. Cliccate quindi con il tasto destro sull’icona (sfondo bianco con la scritta “VNC”) e poi su “Options …“. Nella scheda “Authentication” selezionate “VNC Password Authentication” e cliccate su “Configure“. Impostate quindi una password che verrà  richiesta a chiunque tenti di connettersi al pc tramite VNC (ad ex: mattia). Cliccate su “Ok” e poi ancora su “Ok” per chiudere la finestra delle opzioni.
Per far avviare questi due software ad ogni accensione del PC, è necessario crearne i collegamenti nella cartella “Esecuzione automatica”. Andate in Start > Programmi > Esecuzione automatica, cliccate con il tasto destro e quindi selezionate “Esplora“. Tornate su Start > Programmi > RealVNC > VNC Server (User-Mode) e anche qui cliccate con il tasto destro e poi su “Esplora“. Stessa operazione da effettuare andando su Start > Programmi > No-IP. Copiate quindi i collegamenti “Run VNC Server” e “No-IP DUC” nella cartella precedentemente aperta di “Esecuzione automatica”.

3. CONNESSIONE AL PC (SERVER)
Ora è tutto pronto per potersi connetter al PC in remoto. Nel computer dal quale tenterete la connessione (client) andate in Start > Programmi > RealVNC > VNC Viewer 4 > Run VNC Viewer. Si aprirà  una piccola finestra nella quale vi verrà  richiesto l’indirizzo IP del server. A questo punto aprite il vostro browser alla pagina http://www.no-ip.com/login/, effettuate nuovamente il login e nella sezione a sinistra “Hosts / Redirects” cliccate su “Manage”. Apparirà  una nuova pagina con una tabella contenete il nome dell’host (ex: campolese.no-ip.info) e l’indirizzo IP al quale fa riferimento (ex: 82.49.xxx.xx). Copiate questo numero e incollatelo nella casella del VNC Viewer. Cliccate ora su “OK”, aspettate qualche secondo e apparirà  una nuova finestra nella quale vi verrà  richiesto di inserire la password che avevate specificato precedentemente nelle proprietà  del server (ad ex: mattia). Cliccate su “OK” e finalmente potete visualizzare e controllare – tramite mouse e tastiera – il PC in remoto come se non vi foste spostati da casa o dall’ufficio ;-).

4. NOTE E CONCLUSIONI

  • Ovviamente è importante effettuare queste operazioni con connessioni a banda larga, tuttavia è possibile far funzionare il tutto anche con un 56k (anche se ovviamente ci saranno numerosi rallentamenti)
  • Questo sistema non funziona nel caso di connessioni dietro ad un proxy oppure con provider come FastWEB che non permettono di avere un indirizzo IP pubblico. Anche se il test è stato effettuato su due sistemi Windows, entrambi i software sono multipiattaforma e quindi permettono le stesse operazioni
  • La copia dei collegamenti nella cartella di Esecuzione automatica è un’operazione che deve essere effettuata per ogni utente, loggandosi con il relativo username e password, mentre l’installazione dei software ovviamente è un’operazione che può compiere solo l’amministratore del sistema. L’installazione del VNC e del No-IP DUC come servizio di sistema può creare – infatti – diversi problemi
  • L’utilizzo di un host al posto del variabile indirizzo IP è molto comodo anche per metter su la propria radio on-line, come descritto nella guida precedente
  • Per i più esperti: installando un server web come Apache è possibile creare una pagina PHP con il seguente contenuto per conoscere in maniera veloce l’indirizzo IP della macchina (utilizzando il dominio di No-IP, ad esempio http://campolese.no-ip.info/ip.php), tuttavia questo sistema spesso può dare qualche problema:
    <?
    $ip =$_SERVER['REMOTE_ADDR'];
    echo "L'indirizzo IP del server è<strong>".$ip."</strong>.";
    ?>

Next ArticleMat-rici