Spiare cosa viene digitato nel proprio PC

DISCLAIMER: L’autore declina all’utente ogni responsabilità  per l’utilizzo delle tecniche descritte

1. INTRODUZIONE
Per diversi motivi di sicurezza può essere necessario conoscere cosa viene scritto sul proprio PC; dalla moglie (o marito) infedele all’impiegato lazzarone, dal bambino inconsapevole al sabotatore di turno, o più semplicemente per un’ulteriore “copia di backup” dei propri scritti, si può ricorrere all’utilizzo dei cosidetti keylogger, ovvero di software che – nascondendosi all’interno del sistema – intercettano tutti i caratteri digitati e li copiano in un file di testo.
Esistono diversi programmi che svolgono questa funzione. In questa guida è stato scelto un software open-source, gratuito, leggero e semplice da configurare (in rete sono disponibili altri software più avanzati ma a pagamento). Si ricorda ancora che l’utilizzo di tali programmi è fortemente consigliato SOLO su computer di PROPRIO possesso.

2. INSTALLAZIONE SOFTWARE
Scaricate il file : Regload-keylog 1.0.2 - Download [40kb] - Pagina ufficiale del programma. 
Appena lanciato il file RegLoad.exe si copierà  automaticamente nella cartella principale di windows ( C:WindowsRegload.exe ad esempio) e immediatamente inizierà  a tracciare tutto ciò che viene digitato nel file di testo Regload.hlp presente nella stessa cartella. Contemporaneamente, il software si aggiungerà  ai programmi in esecuzione automatica, pertanto è subito operativo.

3. SCOPRIRE E FERMARE IL PROGRAMMA
Nel caso non si ritenga più necessario l’utilizzo di questo software, per rimuoverlo dovete:

  1. Premere contemporaneamente CTRL + Alt + Canc, selezionare RegLoad e quindi cliccare su Termina operazione
  2. Andare in Start > Esegui, digitare msconfig, cliccare su Avvio e spuntare la casella RegLoad
  3. Rimuovere il programma con il log cancellando Regload.exe e Regload.hlp in C:Windows facendo attenzione a non eseguirlo di nuovo

4. PUNTI DI FORZA E VULNERABILITA’
Data la sua estrema semplicità  il programma è molto semplice da scovare per un utente sufficientemente esperto di Windows. Tuttavia la forza del programma consiste sia nella sua invisibilità  relativa (anche se è in bella vista in msconfig e in task manager non è presente scorrendo con ALT + Tab, non appare nella barra delle applicazioni e passa inosservato ai più comuni antivirus e antispyware) che nella sua insospettabilità  (difficilmente può far venire dubbi il nome del file e la sua posizione).
Una grande limitazione consiste nell’impossibilità  di lettura del file di log da un computer in remoto. Tuttavia, per ovviare a questo problema, si può abilitare un server FTP (vedi la guida Scaricare/caricare files da/in un PC connesso a internet) o ricorrere a software come VNC (vedi la guida Entrare in un PC connesso ad internet) avendo sempre molta descrizione e ricordando che quella di Windows è una cartella di sistema.
Se volete copiare in maniera “invisibile” il file del log in una cartella meglio accessibile, ad esempio in una cartella condivisa, potete crearvi un file regload.bat che una volta lanciato copierà  il file e lo modificherà  in “nascosto” : 

copy C:WindowsRegLoad.hlp D:CondivisiInfo.hlp
attrib +H D:CondivisiInfo.hlp

Ovviamente modificate il nome delle cartelle a vostro piacere; copiate questo contenuto in blocco note e salvate facendo attenzione all’estensione.

5. CONCLUSIONI
Fate un buon uso di questo software e non un abuso, ricordando che la privacy di una persona è un diritto difeso dalla legge

Leave a Reply

Next ArticleBMP to XLS